Il mio BlogDay: due blog sulla filosofia indiana e tibetana

In ritardo ma comincio il mio BlogDay. Ho altri blog da segnalare, italiani questa volta, ma sarà per un altro post. Anzi, molti altri post.

Poco dopo l’Khajurahointervista di mezzo minuto a Ludovico sulla Blogbabel — dopo tanta fibrillazione nella lista degli editor mi aspettavo almeno una mezz’oretta:) — segnalo un blog su Indologia e psicologia clinica. Si chiama Purusartha: Indian self psychology. E’ il primo di queste due discipline e uno dei primi al mondo sull’Indologia, che è la discipolina che si occupa dell’India antica (lingue e linguistica, storia, mitologia, etnologia, archeologia, matematica, astronomia, ecc. attraverso i testi antichi religiosi, letterari e scientifici). Lo tiene Alfred Collins, che ha conseguito anni fa sia il PhD in psicologia clinica che quello in sanscrito.

I Purushartha sono i quattro grandi fini dell’uomo secondo l’Induismo, ciascuno prevalente in uno degli stadi della vita: Dharma, Artha, Kama e Moksha. Il primo è un fine e un mezzo, dato che senza quello che regge il mondo, la legge eterna e universale e quella mondana, contingente e umana, non c’è salvezza, che è il fine ultimo di tutto, Moksha o Mukti. Artha è tutto ciò che è mondano, fare i soldi con mezzi leciti, la politica, l’arte della guerra e così via. Kama, si sa, è l’amore in tutte le sue forme e tutto ciò che dà gradevolezza nella vita, che reca benessere e uno stato di felicità fisica e piscologica, come le arti. Chi non conosce il Kamasutra? Ottimo esempio di Kama .(nella foto, le immagini erotiche del tempio di Khajuraho)

Segnalo anche un altro blog molto bello, più specificamente sul Buddhismo e sulla Filosofia indiana classica e tibetana. E’ bello anche graficamente, molto curato sia nei post che nelle notizie. Si intitola In texts, through thoughts, with pleasure. E’ di Birgit Kellner, PhD in filosofia indiana e Master in tibetano. La sua specialità è la storia dell’epistemologia e la logica in India e in Tibet, la scuola, per intenderci, che fu fondata da Dignāga (c. 480-540 EC) e Dharmakīrti (c. 600-660 EC).

Questi sono due blog che leggo regolarmente. Quando li confronto con i tanti blog italiani che circolano in giro, il mio incluso, mi rendo conto di quanto siamo un po’ scarsini. Ma anche qui pian piano il fenomeno blog si sgonfierà e rimarranno solo quelli che davvero producono contenuti, professionali o personali ma, in ogni caso, contenuti veri, o che danno una notizia in anteprima — non solo quella che la gatta si è stesa sul tavolo e voi che ne pensate? — o la commentano in modo intelligente. O quelli molto divertenti. Ci sarà una selezione darwiniana dei blog. Comunque, il bello della rete è che quelli che non ci piacciono si possono tranquillamente ignorare.:)

p.s. del 4 settembre: per chi so chiedesse, Dignāga e Dharmakīrti sono due maestri buddhisti della scuola Yogacāra.



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.