La dea Sajani Shakya del Nepal quasi declassata

KumariLa Kumari, che in sanscrito significa ragazza impubere, è una bambina che, dopo accurata selezione, viene scelta e considerata una dea e vive in un antico Durbar di Kathmandu fino alla pubertà. Non deve vedere il sole, non deve giocare all’aperto, non deve neanche ammalarsi — gli dei non soffrono di alcuna sventura — in teoria non deve toccare il suolo e, soprattutto, non deve ferirsi perché il suo pianto sarebbe una sfortuna per tutto il paese. Una volta all’anno, in una cerimonia speciale, tutti vanno a farsi predire il futuro e a farsi benedire da lei, interpretando ogni suo minimo gesto. Se la Kumari rimane immobile sarà una grande benedizione per tutti.
Una volta raggiunta la pubertà la Kumari riceverà una pensione mensile, anche perché nessuno la vorrà più sposare: non si marita una ex dea, porterebbe sfortuna. Qualche Kumari è finita a fare la prostituta, benché di una certa levatura.

In Nepal vi sono diverse Kumari ma le più importanti sono quelle di Kathmandu, di Patan e di Bhaktapur. Ma la Kumari Sajani Shakya, che vedete in foto, dea di 10 anni da quando ne aveva 2, è andata negli USA per 39 giorni per promuovere un film. Ovviamente dovrebbe essere declassata. Ma nel moderno Nepal tutto sta cambiando e, dopo una furibonda controversia internazionale fra tutti i nepalesi anche emigrati, pochi giorni fa è stato emesso il verdetto: si sottoporrà a una cerimonia di purificazione e potrà riprendere tranquillamente il suo ruolo di dea. Merito dell’Induismo, che a tutto a trova una soluzione, merito del Buddhismo conciliante o paura delle associazioni di Human Rights che parlano della pratica religiosa della Kumari come di abuso di minore?

In Nepal c’è un Ministero per le Donne, i Bambini e il Benessere Sociale, che nel 1999 ha lanciato un programma speciale per il traffico di bambini e di organi presi dai bambini (Trafficking). Vediamo se riesce a farsi rilasciare dai maoisti i soldati e le soldatesse bambine e cosa farà per garantire la perpetuazione della Kumari nel rispetto dei suoi diritti elementari, senza che questo scateni una guerra di religione.

(foto della dea bambina)



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.