La communità dei cowboy di Internet fra Web 2.0, ecologia e diritti umani

Oggi l’inserto Nòva del Sole 24 Ore pubblica un articolo di Enrica Garzilli su di un nuovo modo di vivere la community dei cowboy di Internet e del camputer, a cavallo fra competitività ed etica negli spazi sconfinati del Selvaggio West di Internet. Una comunità che unisce lavoro e rispetto per l’ambiente, Web 2.0 e i poveri del mondo, un nuovo modo di lavorare e di relazionarsi in modo collaborativo, per scambiarsi e rielaborare non solo Feed e RSS, ma le risorse della terra.
stripE’ questa l’amara verità: con i blog le frontiere della informazione, della opinione e della scrittura, a qualsiasi livello, non sono più monopolizzate dai giornalisti e dagli editori e dall’Ordine dei Giornalisti e le case editrici vampiro, che ai poeti e agli scrittori spesso e volentieri chiedono soldi per pubblicare. E i blogger pubblicano anche sui giornali. Nelle parole del loro presidente Lorenzo del Boca (e scusate se non le riporto dalla fonte originaria, cioè l’ANSA, ma da un blogger che stimo da sempre, Luca Conti) la libertà dei blog però è un’illusione:

A lungo andare [...] illudersi che la liberta’ sia nel cicaleccio della piazza resta un’illusione.

(e notare il cicaleccio). Certo, perdere il privilegio monopolistico di parlare e “stampare” in modo pubblico e di avere una credibilità in quanto portatori o diffusori di notizie, di idee, di opinioni, di scrittura, di parole insomma, o di scienza, e, quindi, di pensiero, posso capire che gli scocci un po’.

Ma c’è anche chi ormai da un po’ ha unito blogging, blog e blogger e giornalismo ad alti livelli — cioè, informato, poggiato su basi solide e certe, colto, spesso elegante, ogni tanto etico e, soprattutto, veritiero. Uno di questi è Luca de Biase con l’inserto tecnologico Nòva del Sole 24 Ore. Ha capito il senso di fare parte di una comunità, oltre che di una casta e di una corporazione (ma le Corporazioni non erano finite col Fascismo?), ha aperto la scrittura e il pensiero — già, perché anche il blogger pensa! — ai migliori blogger italiani ed esteri, e non solo, e ha ideato Nòva. Ma, d’altronde, sul suo blog appare settimanalmente una rassegna di libri, il Bookblogging e, anche se non è l’unico blogger a parlare di libri, è uno dei pochi a scrivere una vera e propria recensione di qualcuno di essi.
Ooops, scusate, ma il blogger De Biase è un blogger o un giornalista?
(foto)



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.