Fasting for Feast? Blogmap, menu di Natale e S. Silvestro e Buddha

Che fare e che mangiare a Natale e San Silvestro? Ieri vagolavo qua e là in rete, stanca morta dopo un articolo spacca-ossa che ho scritto, pensando e scrutando la blogmap di Ludovico, e mi sono messa a pensare alle prossime feste — oddio, pensare è un parolone, a fantasticare. Mi dicevo:

Che faranno i miei amici blogger? Che mangerà e dove andrà questo campione rappresentativo di blogger italiani per Natale?

Guardando quello che scrivono i blog culinari pensavo con disgusto, però, ai milioni di poveri capponi e maiali, sacrificati per il pranzo grasso e per il cenone, come se avessimo ancora bisogno, per rispettare la tradizione, di mangiare carne. Fino agli anni ’50 aveva un senso, di carne sulle tavole italiane ne circolava assai poca ed era un’occasione di fare festa mangiando bene, ma dopo la ricostruzione del dopoguerra e il boom economico, poi i favolosi anni ’60 e ’70, e ora le diete iperproteiche — che prescrivono pochi grassi e carboidrati — di carne ne mangiano sempre tutti, anche due volte al giorno.

Insomma, ora gli adulti potrebbero fare benissimo a meno della carne. Oltre tutto, ci sono blog carinissimi, come La cuoca petulante, che offrono decine di ricette macrobiotiche che sono buone (perché la cucina macrobiotica è generalmente una schifezza), o siti di ricette vegetariane ottime.

Inoltre, ritorno poi da pochi giorni da una missione a Pune, in India, dove, senza dubbio, c’è una crescita economica incredibile, il famoso Indian booming, e il livello di vita si è alzato notevolmente per tutti — non c’è studente universitario che non abbia un cellulare, per esempio — però la fame continua ad esserci e gli slum ai bordi delle città che ho attraversato — Pune e Mumbay — pullulano di vita e strabordano di miseria, nonostante che quest’anno il governo abbia lanciato una campagna per sconfiggere la povertà rurale. Anche nei ristoranti o pee le strade delle città più grandi è la norma vedere bambini sotto i 14 anni lavorano tutto il giorno, senza andare a scuola, tanto che un paio di mesi fa l’India ha deciso di intensificare il controllo delle leggi che regolano il fenomeno. Altro che carne!

Insomma, mettendo insieme i frammenti di pensieri, e visitando un po’ di blog per vedere il da farsi la sera di Capodanno, mi sono resa conto che tutti i locali propongono cenoni pantagruelici e che il cappone e il cotechino sono sempre presenti.

Ma forse si può fare qualcosa di diverso. Senza arrivare a mangiare vegan, escludendo quindi tutti i prodotti di origine animale incluso latte, formaggi e uova, forse gli amici blogger che conosco possono rinunciare a mangiare proprio il cappone e il cotechino. A non contribuire alla strage.

A Natale parlano tutti di bontà e buone azioni. L’Amore straborda anche dai post dei blog. Come dicono quelli dell’European Vegetarian Union, “Vegetarianismo è amore per animali ed umani.

Così, cari Jtheo, Mash-ups, Pandemia, Totanus, (Qix già lo fa, per amore o per pigrizia, non so:)), Millefoglie, Placidasignora, TF, Intempestiva, Spiritual spice, Andrea Beggi, Friends For Free, Cantor, solo per dire i primi amici blogger che mi vengono in mente e conosco (quasi tutti) di persona, non mangiate carne in questi giorni di festa! Vi manterrete puri e sani e aiuterete a salvare la vita di milioni di povere bestie allevate crudelmente proprio per essere sacrificate a Natale e S. Silvestro.

Ecco quello che dice il Buddha, che era una gran brava persona, sull’essere vegetariani. Nel 55° discorso un medico lo accusa di mangiare la carne e il Buddha gli risponde:

Mi accusano senza ragione e a torto. Tre casi vi sono in cui io dico non mangiare carne: vista, sentita, sospettata.

Quindi secondo il Buddha, la carne non va mangiata in nessun caso, a meno che non la si mangi per errore. Infatti egli specifica che la carne non va mangiata se uno la vede, ossia se si rende conto che è carne; la carne non va mangiata se sentita, ossia se uno è stato informato che si tratta di carne; infine, la carne non va mangiata se sospettata, ossia se uno ha solo il sospetto che quello sta mangiando potrebbe essere carne.
E aggiunge:

Chi toglie la Vita (agli animali) acquista cinque volte grave colpa.

In seguito chiarisce quali sono queste cinque colpe.
Prima colpa: “Perché egli comanda: portate qui quell’animale. Quindi egli è colpevole di aver ordinato di catturare quell’animale.

Seconda colpa: “Perché l’animale trascinato, tremante e riluttante, prova dolore e tormento.

Terza colpa: “Perché egli ordina: uccidete quest’animale.” In effetti, chi mangia carne è proprio colui che, sia pure indirettamente, dà l’ordine di uccidere l’animale.

Quarta colpa: “Perché poi l’animale nella morte prova dolore e tormento.” Sempre per lo stesso motivo, chi mangia carne provoca dolore e tormento agli animali.

Quinta colpa: “Perché egli poi fa ristorare sconvenientemente, perciò egli s’acquista per la quinta volta grave colpa.” Con ciò il Buddha fa capire che chi mangia carne non commette solo le quattro colpe precedenti, ma anche una quinta colpa grave, ossia quella di “far ristorare sconvenientemente”, ossia far mangiare questo cibo ad altri, inducendoli alla colpa e, per di più, con un cibo sconveniente, cioè non adatto all’uomo.

Cari blogger vicini e lontani, seguite la via del Buddha!



Commenti

  1. qui si è vegetariani da cinque anni e non si tornerebbe indietro :)

    Scritto da eìo, 10 anni, 3 mesi fa


  2. oibò eìo, allora scrivi un appello anche tu no? Ora che con l'Incipit sei diventato famoso magari a te ti ascoltano…!:)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  3. Vale anche se la rinuncia non mi costa nulla? Cappone e cotechino li odio….

    Scritto da Andrea Beggi, 10 anni, 3 mesi fa


  4. no, guarda, io credo di non aver niente da insegnare a nessuno, io penso che ognuno dovrebbe seguir la propria strada ed eventualmente trovare l'illuminazione. di far appelli proprio non me la sento, scusa.

    Scritto da eìo, 10 anni, 3 mesi fa


  5. vediamo quel che si può fare:)

    Scritto da donMo, 10 anni, 3 mesi fa


  6. Andrea: certo che vale, il bene vale anche quando è involontario (credo). Almeno per le povere Bestie!

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  7. eìo: è un invito, non un appello.

    D’altronde, se non ci fossero campagne di sensibilizzazione e informazione ci sarebbero tanti orrori che continuerebbero indisturbati: dai genocidi agli scempi ecologici, la pedofilia, ecc.

    Se si "aspetta" di trovare, anche in proprio, l’illuminazione, stiamo freschi! E’ un cammino, un percorso, e bisogna galoppare, altro che.

    L’Illuminazione credo sia come scrivere un libro: si deve faticare per scriverlo, e tanto tanto. L’Illuminazione si fatica a raggiungerla. Buddha ci ha messo un sacco di anni e ha percorso, a fatica, molte strade. Cristo pure. E anche Madre Teresa, i coniugi Curie (un altro tipo di Illuminazione), e pure la nostra Rita Levi Montalcini che, al conferimento del Nobel, ha dichiarato che ha dovuto rinunciare a farsi una famiglia per dedicarsi alla ricerca in modo totale: perché la famiglia richiede tempo e disponibilità. Mi pare un altro tipo di Illuminazione.

    Se tu non te la senti, fate vobis. Libero di scegliere, sei bello uguale!:) Ma la scusa della libertà individuale pigola molto, molto piano.

    Ovvio che ognuno è libero: tu fai sapere, tutto qui. Sensibilizzi, tutto qui, e rompi le scatole, in caso, tutto qui. Se nell’idea e nell’azione ci credi.

    Altrimenti un intellettuale che ci sta a fare?
    *E’ questo il suo ruolo.*

    Ciao caro:)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  8. Grazie donMo, magari un articoluzzo?:) Dai che li scrivi bene…

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  9. Ero vegetariana al liceo, ma poi mi sembrava un'ingiustizia verso i pesci, e le scarpe sono comunque fatte di cuoio, ecc., e poi ero diventata anemica, ma soprattutto non ci credevo più. Ora se ricominiciassi (ci sto pensando, almeno per le feste), sarebbe per motivi diversi, più per salutismo che per compassione, anche se sono sicura che chiunque visiti un macello o un allevamento di polli perderebbe la voglia. Volevo dirti, hai visto il film "L'orchestra di Piazza Vittorio"? Io l'ho visto ieri all'università, credo ti piacerebbe! Ciao, a presto

    Scritto da olipal, 10 anni, 3 mesi fa


  10. Sottoscrivo l’invito anche se dai lontani 17 anni sono un vegetariano "abbastanza stretto" e così anche mia moglie..ti ringrazio per le segnalazioni dei due blog dove ho trovato diverse ricettine che proporrò alla cena di natale con i parenti, dove per tradizione contadina la carnazza la fa da padrona..

    Un p.s. per Fullo…più roba vegetariana per la Blogdinner romagnola di venerdì, mi raccomando e niente gnocchi al pomodoro!!

    Scritto da Cristian Conti, 10 anni, 3 mesi fa


  11. Che bellezza trovare un appello del genere!! Un vero regalo prenatalizio. Prenderò ispirazione per martellare i gattofili e ti manderò anche il mio menu di Natale che uscirà presto su Veganitalia (www.veganitalia.com). Per chi volesse intraprendere la strada del vegetarismo a piccoli passi ricordo il nuovissimo www.vegfacile.info. Cara Boh, mi trovi sempre disponibule per azioni congiunte, meme, ecc. anche su www.mondisintetici.it. Auguroni!

    Scritto da paola segurini, 10 anni, 3 mesi fa


  12. Cristian: grazie di tutto, diullo anche a tua moglie — e, magari, fare due righe di post? Un piccolo annuncio? :)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  13. Bravissima Paola, sottoscrivo i siti e la ricetta!:)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  14. Ciao Oli.:) No il film non l’ho visto.

    Hai ragione sui pesci e sulle scarpe, io evito tutto quando posso. Cioè, il tutto il meno possibile (d’estate le scarpe di tela o di plastica vanno benissimo, almeno per me).

    Allora fai un annuncino se ci credi, almeno un po’? magari raccontando la tua esperienza.

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  15. Brava Boh, mi sei sempre più simpatica :-) Consiglio a tutti "Ecocidio" di Jeremy Rifkin, per capire che il vegetrianesimo non è una roba fighetta, per anime belle che "disneyzzano" gli animali, ma è un modo pratico e civile (e uno dei più importanti) per salvare il pianeta, Ciao!

    Scritto da alemaugil, 10 anni, 3 mesi fa


  16. Caro alemaugil, ma non ti ero GIA’ simpatica prima?:)

    Penso cmq che tutti abbiamo il dovere di salvarlo questo benedetto e maltrattato pianeta. Nessuno escluso, come si può.

    E tu un pezzetto sull’Espresso lo fai? A te ti ascoltano di più.

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  17. Come mi ascoltano di più???? Ma se i main media sono moribondi e i ragazzi leggono solo i blog!… Comunque in effetti sì, mi eri simpatica perfino prima di sapere che sei vegetariana… sarà x il Nepal o x l'Inter? :-)

    Scritto da alemaugil, 10 anni, 3 mesi fa


  18. tutte e due le cose? TU QUOQUE, ALEMAUGIL?:)

    Dicevo che CERTO che a te ti ascoltano di più, scrivi il pezzo sul tuo blog no? Sei sempre un giornalista coi fiocchi di una rivista coi fiocchi!:) (mica come me, che sono una bloggerina di provincia (= MI)…)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  19. Ok, allora ci bloggo subitoooo….

    Scritto da alemaugil, 10 anni, 3 mesi fa


  20. :)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  21. Fatto! :-) http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2006/12/14/la-quattro-stagioni-col-salame/ ps. l'ho visto che sei di Milano, quando hai parlato del freddo patito di ritorno da Pune… io ci ho vissuto 40 anni brrrr… adesso sto da 4 a Roma e mi sa che lassù non ci torno più…….

    Scritto da alemaugil, 10 anni, 3 mesi fa


  22. ho letto il pezzo, anche a te dicono le stesse cose? Io ad una cena di dipartimento ci ho quasi discusso coi boss.

    E bravissimo, lo hai scritto a velocità della luce!:)

    (di MI io??? scherzi, vero?)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  23. Grazie mille dei complimenti, ti ho risposto x mail! Di dove sei, originally? Il tuo minacciato About di 79 pagine continua a latitare….

    Scritto da alemaugil, 10 anni, 3 mesi fa


  24. magari ti scrivo in privato che a fare la lista di tutti i posti dove sono stata almeno per 2-3 anni e delle culture nelle quali mi riconosco, nonché dei posti dove ho vissuto di più, ci viene un post bello lungo!

    E i complimenti per te sono sinceri, come avrai notato non soffro di piaggeria, anzi, dicono tutti che non sono molto diplomatica. Anzi, pochissimo (o niente).
    Ci sono blogger che si danno un sacco di arie e per 10 righe ci mettono l’intera giornata…

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  25. Salviamone qualcunoMagari per l’anno prossimo, ma salviamone qualcuno. Sto parlando di animali, allevati e trucidati per permettrci (anzi, permettervi) di ingozzarvi fino a scoppiare durante le prossime feste. Una cosa che, come dice boh che ha lanciato l’app…

    Scritto da Qix.it, 10 anni, 3 mesi fa


  26. Ma l'unico citato e senza link e' proprio qix.it! Solo una svista? :-P Ciao, f.

    Scritto da francesco, 10 anni, 3 mesi fa


  27. Ehm… Ma non posso certo citarlo sempre!:)

    ciao f.

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  28. Mi trovi "sull’altro" fronte, ed ero indeciso se commentare perché mi sembra quasi di rompere questo splendido entusiamo che leggo sia nel post sia in alcuni commenti.

    Posso permettermi di fare alcune considerazioni di varia natura? Giusto perché credo che le discussioni siano l’anima dell’umanità e credo che ognuno sia libero di smettere di leggere qui, se non vuole affrontare un commento in merito. :)

    Prima di tutto, la libertà di ciascuno è fondamentale. Sono sempre affascinato mentre guardo le persone fare e scegliere, perché c’è sempre una forma di bellezza in questo processo.

    Detto questo, personalmente con tutta l’ammirazione che provi per Buddha, credo che sia comunque un figlio del suo tempo a riguardo di quelle frasi. L’uomo è onnivoro, d’altronde. E per quanto riguarda il nutrirsi di carne è qualcosa di intrinseco nella vita di questo pianeta… l’evoluzione ha portato ai carnivori ed è un dato di fatto.. Per questo credo che sia del tutto naturale mangiare carne, in quanto noi siamo onnivori.

    Per quanto riguarda questo, so anche bene che esiste modo e modo di uccidere un animale. Esiste morte e morte e purtroppo con la civiltà odierna spesso non c’è una buona morte. E il sapore ne risente, per chi sa a cosa mi riferisco. Si sente che un animale è morto male.

    Personalmente invece sono cresciuto con una sorta di rigetto per certi cibi. Sto facendo una fatica incredibile ad imparare, letteralmente, cibi nuovi. Per questo motivo non riuscirei ad essere vegetariano. Alcuni cose mi provocano letteralmente i conati di vomito, anche in minime quantità, soltanto sentendone il sapore.
    E imparare è un processo lentissimo, almeno nel mio caso. Mi ci sono voluti quasi 3 anni per riuscire a mangiare qualsivoglia pomodoro. :|

    Però, nonostante tutto quello che ho detto, non capisco la necessità di propagare questo consiglio come se sia un credo. Sia chiaro: sono d’accordo sul cenone che spessissimo si riduce in sprechi abnormi di cibo. Ovvero, sono d’accordo ma per altri motivi. Sono anche d’accordo che le idee debbano essere fatte girare. Ma è il taglio che mi ha un po’ perplesso. Reggo poco e male ogni forma di "credo" :P

    Spero di non aver disturbato troppo e di non avere insultato nessuno, neppure fra le righe. :)

    Scritto da Folletto Malefico, 10 anni, 3 mesi fa


  29. Natale con cappone e maiale?Boh ha scritto un post intitolato Fasting for Feast? Blogmap, menu di Natale e S. Silvestro e Buddha. Non e’ un semplice appello verso un approccio piu’ ragionevole alle libagioni di stagioni, e’ un bel post da leggere con calma e med…

    Scritto da quasi.dot, 10 anni, 3 mesi fa


  30. la coltivazione di cereali e verdure sostiene una popolazione 8 volte maggiore di quella mantenuta oggi dall'alimentazione corrente che comprende troppi prodotti animali. Meno persone soffrirebbero la fame e si salverebbero i terreni dall'esaurimento

    Scritto da alessandra, 10 anni, 3 mesi fa


  31. Alessandra, è prorio quello di cui parla anche Alemaugil nel suo post (clicka cul commento 21).

    Hai proprio ragione!

    ciao:)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  32. Folletto Malefico: no, non sei stato così "Malefico", non preoccuparti.:)

    1) E la discussione, come dici tu, è l’anima dell’umanità e, soprattutto, dei blog!

    2) Nonché la libertà di scelta di ognuno è fondamentale, hai ragione. Sacrosanta e rispettata.

    3) Hai ragione anche a dire che Buddha era figlio del suo tempo, ma il mangiare carne o non mangiarla è un problema dibattuto sin dal primo millennio a.C. Infatti il Buddha è del V sec. a.C.

    4) E hai ancora di più ragione a dire che il processo di cambiare un gusto, o accettare un gusto diverso dai soliti, è lentissimo: gli antropologi hanno dimostrato che ci mette non secoli, millenni! Ancora in Umbria mangiano dei legumi che usavano gli etruschi, e che non si usano in nessun altra regione.

    5) I pediatri infatti insistono che bisogna educare i bambini sin da piccolissini al gusto delle verdure e della frutta, in modo che ci si abituino (non al sapore della carne, chi sa perché).

    * Detto ciò, una domanda: credi davvero che io tolga libertà a chicchessia dicendo quello che penso e propagando quello in cui credo (non il mio credo, siamo in miliardi nel mondo a nonmangiare carne, ma quello in cui credo) nel mio blog? Non dò consigli, ci mancherebbe, sono la meno adatta a farlo sotto tantissimi punti di vista.

    * Io scrivo e parlo di quello di cui sono convinta, sono le mie idee (non un credo, perché non mangiare carne non è una religione o una dottrina politica ma una pratica). Per questo, forse sono abbastanza convincente, almeno per chi è già mezzo convinto.:) Come hai notato tu stesso, dicendo che c’è uno splendido entusiasmo nei commenti.

    * Il tono del tuo commento lasciava intendere che io togliessi qualcosa a qualcuno, libertà, opzioni, scelta, dialogo, che il mio post fosse totalitario: ne sei convinto? Perché, insomma, sembri così infastidito? Dimmelo che cambio, se ti ho urtato. Non voglio certo toccare le corde della sensibilità di nessuno. Questo è un luogo di incontro pubblico e ognuno, che sia educato, ha diritto di cittadinanza.

    In questo caso, però, sei tu che puoi urtare la sensibilità di qualcuno, anzi, dei molti amanti e amici degli animali, dicendo che la carne degli animali allevati e trucidati in malissimo modo, come fanno ora, è più cattiva al gusto e questo sia il *solo* problema del mangiare carne.

    Cmq, benvenuto nel mio blog:)

    E Buon Natale!

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  33. [...] Fasting for Feast? Blogmap, menu di Natale e S. Silvestro e Buddha boh, venerdì 15 dicembre 2006 [...]

    Scritto da A propos di plagio: la netiquette dei giornalisti della RAI » Orientalia4All, 10 anni, 3 mesi fa


  34. Uhm non mi pare di aver detto che togliessi libertà a qualcuno. :) Mi spiace cmq aver dato questa impressione, me ne scuso.

    Non ho comunque detto che quello sia il solo problema di mangiare carne. A parte che non ho escluso altre possibilità, comunque alludevo unicamente al fatto che seguendo la corrente di pensiero secondo cui sia più naturale mangiare *ANCHE* carne (in quanto onnivori, come fai notare anche tu il problema è abituarsi ai vegetali, non alla carne) per i motivi che ho spiegato, da questo punto di vista specifico la cosa INNATURALE è invece il modo. In natura se un animale ne preda un altro per nutrirsene è una cosa, che è ben differente da quello che succede in molti allevamenti (senza poi citare i modi in cui vivono…). La differenza a mio avviso è sostanziale. Modo vs fatto.

    L’unico commento che ponevo era che mi da la sensazione che chi fa altro sia "deprecabile": insomma, lo dice pure il Buddha! ;)
    Quando, per esempio, io anche se volessi, al momento non potrei. E non è una questione di educazione, almeno, non nei tentativi: da piccolissimo mangiavo di tutto. Crescendo, non più. E ancora oggi sto faticando per introdurre pian piano altri cibi nella mia alimentazione.

    Grazie per le considerazioni. :)

    Scritto da Folletto Malefico, 10 anni, 3 mesi fa


  35. Buon giorno!
    Dopo un periodo di assenza dalla rete rieccomi! :)
    Bellissima questa tua citazione del Buddha, seguirò il tuo consiglio e non farò molta fatica visto che di carne ne mangio veramente poca e sto bene anche senza!
    Ma a proposito del pesce cosa dice il Buddha? …a quello farei fatica a rinunciare!

    Ma per Natale saraì ancora fuori dai confini nazionali Italiani o rientri?

    Buon tutto! :)

    Scritto da Düsseldorfer, 10 anni, 3 mesi fa


  36. Folletto poco malefico, scuse accettate!:)

    Hai perfettamente ragione che il modo di mangiare carne, come vengono allevati e trucidati questi animali (ho amici veterinari di ASL) è atroce. Degno dei peggiori aguzzini dei lager (nazisti e comunisti).

    Riguardo il tuo commento: ci sono in Italia circa 58 milioni di cristiani/cattolici e meno di 1 milione di altro. Di questi, 3000 circa sono buddhisti.
    Quindi, se mai, citare il Buddha non è un merito ma una "colpa".

    Inoltre non se hai notato che stiamo scrivendo, sia io che tu, su Orientalia4All, un blog di orientalismo (leggi il primo post se hai tempo, spiega un po’ meglio tutto). E’ su http://orientalia4all.net/post/orentalia, e poi anche il secondo http://orientalia4all.net/post/edward-said-e-il-maschio. Insomma, io faccio questo di mestiere e il blog èincentrato su questo, l’orientalismo.

    Ergo: mi piace, è quello che sono, e in più gli argomenti del blog sono in gran parte centrati sul mondo e la cultura orientale (vedi le categorie Orientalia e Politica internazionale, cioò asiatica).

    E’ ovvio che parli del Buddha!

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  37. Dussel: sono qui da una settimana! Ti sei trovato nella blogmap?

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  38. Sicuramente, dicevo per dire che essendo profondamente rispettoso di una figura come il Buddha, ironizzavo sulla questione citando quella frase. Non era un commento rivolto a te o alla persona, ma al contesto. :)

    Nel senso: "dannazione, anche gli insegnamenti del Buddha lo dicono, e io invece…" :)

    Per il resto, so bene dove sono. ;)

    Buona serata. :)

    Scritto da Folletto Malefico, 10 anni, 3 mesi fa


  39. Perfettamente d'accordo. Perché non fare anche una qualche iconcina da inserire nei blog? Capisco l'appello sotto le feste, ma l'invito al vegetarianismo vale tutto l'anno, e creare un'icona che rimandi a vari indirizzi forse può essere utile. Vado a fare l'insalata patate e cetrioli per cena, a presto;

    Scritto da inquilina, 10 anni, 3 mesi fa


  40. Se per blogmap intendi l’elenco dei nomi, si, Grazie mille! :)

    Sono stato assente dai blogs per un periodo relativamente lungo e non ho ancora letto i post passati, non sapevo fossi tornata!
    Provvederò presto a rifarmi degli articoli persi! :D

    Scritto da Düsseldorfer, 10 anni, 3 mesi fa


  41. Inquilina: ci sto pensando, la devo cercare però. Quanto agli indirizzi, basta cercare su Google. Il mio è un discorso pratico e ideale.

    Però è una bella idea quella degli indirizzi e dell\’icona, ora che ci penso.
    Tu che proponi? Come cioè?

    Fammi sapere.

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  42. Io sono come Andrea, aborro cappone e cotechino/zampone e affini (di questi ultimi solo l'odore mi fa star male…:-/)

    Scritto da Mitì, 10 anni, 3 mesi fa


  43. Benissimo! Sono solidale, ovviamente:)

    Scritto da boh, 10 anni, 3 mesi fa


  44. [...] Stanno nascendo un po’ di post interessanti sul vegetarianesimo. Ne parlano Gilioli e Boh. Sono vegetariano da 10 anni (circa). La cosa più seccante di essere vegetariani è che capita spesso di trovare gente che non si fa i cazzi propri e vuole criticarti per la tua scelta. La seconda cosa più seccante è quando trovi cuochi e camerieri- in ristoranti buoni- che nemmeno capiscono che cosa significhi e che cosa un vegetariano mangi esattamente. Non mi sembra tanto difficile: tantissime cose. Eccetto ciò che è cadavere. E allora, perché chiedere “e il tonno lo mangi?”. Mica nasce in scatola, no? L’Italia è stata per generazioni senza carne, poi è venuta la cultura distruttiva americana a dettare legge anche nel cibo (mica solo a noi: leggi dell’obesità crescente nei Paesi in via di sviluppo) e farci vedere come povera e triste la nostra ottima pasta e lenticchie… [...]

    Scritto da Alessandro Longo » Blogger vegetariani alla riscossa, 10 anni, 3 mesi fa


  45. [...] Per fortuna in questa direzione si muovono alcuni blogger, oltre alle tante entità impegnate nella diffusione del vegetarismo. La sempre attenta Boh di orientalia4all in Fasting for Feast? Blogmap, menu di Natale e S.Silvestro e Buddha ha la determinazione paziente di invitare gli amici di modificare il loro menu almeno per il giorno di Natale e/o un altro. L’appoggia anche Alessandro Gilioli con il suo post La quattro stagioni col salame. Dignitosamente imparziale Gustoblog dà spazio al menu di Vegan Italia. Altri? Aspettiamo volontari per il nostro Natale blood-free! E chi volesse saperne di più su come fare a passare a veg..faccia un salto al nuovissimo VegFacile. [...]

    Scritto da Mondi Sintetici - strategie minime per migliorarsi la vita, 10 anni, 3 mesi fa


  46. [...] carne, festa, povertà, animali [...]

    Scritto da Natale con cappone e maiale? - GiCi, 10 anni, 3 mesi fa


  47. Se vi riesco, sarà una via difficile. :)

    Comunque, nel frattempo ho compreso meglio le parole del Buddha che hai citato.
    Grazie.

    Scritto da Folletto Malefico, 10 anni, 3 mesi fa


  48. Boh, ti segnalo un'intervista con la mia amica gattara: http://species.blogosfere.it/2007/03/intervista-a-paola-segurini.html#more

    Scritto da donMo, 10 anni fa


  49. ddd

    Scritto da Dario, 9 anni, 10 mesi fa


  50. Ciao a tutti i vegetariani !!! io invece ho una teoria tutta mia sul fatto di ingerire carne morta ( tutta mia per modo di dire siamo nel 2007 ed e difficile trovare una teoria che non sia stata scritta da qualche altro uomo sulla faccia della terra…
    io con grande emozione lo ritrovata nell’amico Terzani)

    Penso che la questione riguarda per lo più le emozioni che l’animale
    provi nel perido di "detenzione" che ha prima di morire e delle attrocità che deve subire sentimenti come rabbia e pazziaentrano in qualche modo nel sangue dell’anime per non parlare del paura al momento dell’assasinio.

    fara bene?

    grazie a tutti Dario

    Scritto da Dario, 9 anni, 10 mesi fa


  51. o forse avrei fatto meglio a leggere prima la prima pagina di guseppe tucci prima di cliccare istantaneamente questo link….

    :)

    Scritto da Dario, 9 anni, 10 mesi fa


  52. dario, in effetti a lui fa malissimo, e pure a noi, e la sua paura penso che ci nuoccia pure. la carne sarà, oltre tutto, piena di tossine.
    ma soprattutto fa male all’anima…

    ciao :)

    Scritto da boh, 9 anni, 10 mesi fa


  53. - Ma tu non eri vegetariano? Perché mangi il pollo? –

    - Perché i polli sono stupidi! – gli rispose in perfetto accento marchigiano.

    ma a questo punto aggiungerei una piccola domanda
    i polli sono stupidi?

    di certo non hanno un grosso quoziente…ma qui e di emozioni che si parla che
    tocca totalmente un altro settore

    nel libro di terzani ed Thich Nhat Hanh descrivono alla perfezione il modo in cui questi polli vengo sistematicamete rinchiusi
    gabbia di 15 cm costretti ad ingozzarsi velocemente e generano una sorta di alba artificiale per far si che le uova vengano fatte il prima possibile

    tutto questo ha fatto si che l’animale piu innocuo del mondo si trasfomi in un pollo da combattimento messicano beccando con RABBIA il suo vicino.

    I padroni di questi allevamento "poverni" non potevano che risolvere il problema segando il becco ai polli.

    Insomma quello che sto cercando di dire e che il centro del dolore esiste in ogni essere vivente e che non è necessariamente legato al suo intelletto.

    Ciao e grazie ancora per il bel sito

    Scritto da Dario, 9 anni, 10 mesi fa


  54. lo sappiamo che è una tortura, e infatti ora è proibito allevarli così. Finalmente!

    grazie a te che leggi:)

    Boh

    Scritto da boh, 9 anni, 10 mesi fa


  55. proibito
    parola che mi sembra strana in questo mondo forse bisognerebbe aspettare
    qualche decina d’anni perche vanga fuori il pollo pazzo o forse il conoglio psicopatico e il maiale a 5 zampe….e tutti grideranno
    allo scandalo !!!
    aggiungendo chi se lo sarebbe immaginato

    grazie ancora per il tuo gradevole sito

    Dario

    Scritto da Dario, 9 anni, 10 mesi fa


Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.