Gyanendra? No grazie! G. P. Koirala PM in Nepal

Gente felice per le strade di Kathmandu - (c) The HinduE così stamattina l’ottantaquattrenne G P Koirala ha prestato giuramento come Primo Ministro del nuovo Governo del Nepal. Non era presente nessun altro partito dell’Alleanza dei 7 o SPA. Erano presenti il Principe Paras Bir Bikram Shah Dev (che ammirate nel post precedente), il Capo dell’Esercito Pyar Jung Thapa, che è l’esercito del re, e il Giudice Supremo Dilip Kumar Poudel, totalmente asservito al re.

Koirala venerdì ha dichiarato che presto si terranno le elezioni per l’Assemblea Costituente, quello che chiedevano i Maoisti e l’ala più a sinistra del popolo. Nel suo discorso al Parlamento ha detto, rivolgendosi ai Maoisti:

I urge the Maoists, who have announced a three-month ceasefire to stop violence now and come for talks immediately.

Vedremo se Koirala, leader del partito Nepali Congress, riuscirà a mantenersi super partes per fare uscire il paese dalla crisi.
Anche l’inviato speciale del PM indiano, Karan Singh, e il Ministro degli Esteri Shyam Saran stamattina hanno incontrato Koirala. L’India è preoccupata perché confina col Nepal, perché i Maoisti nepalesi sono appoggiati da quelli indiani, perché migliaia di nepalesi ogni anno espatriano illegalmente in India e perché se il Nepal non riesce a trovare un equilibrio e attira ulteriormente le attenzioni dell’USA e della Cina, come sta avvenendo da almeno 4 anni, rischia di rompersi l’equilibrio geopolitico dell’Asia meridionale, dominato dall’India.

Una curiosità: l’esercito del re (Royal Nepal Army) ha oltre 46.000 soldati impegnati nelle operazioni di pace nel mondo con l’ONU. Poveri noi!



Commenti

Comments are closed.


L'autore del blog

boh

Questo è il blog di Enrica Garzilli, specialista di indologia e di studi asiatici e docente di Storia del Pakistan e dell'Afghanistan presso il Dip. di Studi Politici dell'Università degli Studi di Torino.